Detta anche nebulosa Elmo di Thor, la NGC 2359 è una nebulosa ad emissione situata a 12000 anni luce circa da noi ed ha un diametro di 30 anni luce. Ha una struttura a bolle molto complessa creata da venti interstellari provocati da una stella Wolf-Rayet (WR 7) situata al centro della bolla.

Nella foto è possibile ammirare la nube di gas formata da atomi di idrogeno ionizzato nella parte rossiccia e da atomi di ossigeno nelle parti verde/blu.

Le Wolf-Rayet sono stelle spettacolari, molto massicce e contengono una massa pari a circa 20 volte quella solare con una temperatura superficiale che va dai 30000 K ai 200000 K.

Sono stelle superbrillanti che perdono massa per un miliardo di volte quella consumata nostro sole ogni anno causando venti stellari che viaggiano a oltre 2000 km/s e che spesso sono causa di un simile spettacolo.

La foto che vi mostriamo è stata effettuata in diverse nottate presso la sede del nostro osservatorio tramite un rilfettore da 20cm e ccd utilizzando filtri interferenziali quali Halpha, OIII e SII per un integrazione di 8 ore.

CON IL NASO ALL’INSU’

La NGC 2359 è situata nella costellazione del Cane Maggiore distante 4,5 gradi dall’ammasso aperto M 47. Anche se ci sono testimonianze di essere stata ammirata con binocoli da 100 mm per essere nettamente percepita è necessario almeno un telescopio da 20cm con l’ausilio di un filtro interferenziale UHC o meglio OIII. Avendo dimensioni 8×6 minuti d’arco e una magnitudine visuale di 11,50 si consiglia di usare bassi ingrandimenti ed ovviamente un cielo privo di inquinamento luminoso.