Mercurio è il piccolo pianeta più vicino al Sole del nostro sistema solare. L’immagine che segue rende bene le proporzioni di Mercurio rispetto agli altri pianeti interni del Sistema Solare.

L’undici Novembre di quest’anno Mercurio ci regalerà un grande spettacolo (nubi permettendo).
Si tratterà del transito del pianeta sul disco del Sole (un eclissi dunque) e in quest’occasione risulterà particolarmente favorevole, poiché l’attraversamento toccherà la zona centrale del disco solare.
Essendo piccolo e abbastanza distante, il suo diametro angolare visto dalla Terra sarà di circa 10 secondi d’arco. Al raffronto il Sole ha un disco apparente di 32 primi. Dunque l’eclissi si tradurrà nell’osservazione di un dischetto nero (per contrasto rispetto alla luminosità solare), che solchera’ il disco del Sole.

E’ importantissimo non osservare il Sole (quindi l’eclissi) senza le dovute protezioni; col Sole non si scherza, si rischia la cecità!

L’eclissi inizierà alle 13:35 circa (primo contatto) e culminerà (zona centrale del Sole) verso le 16:20, ossia poco prima del tramonto del Sole.
Le eclissi di Mercurio non sono frequenti (ne avvengono 13 o 14 al secolo), ma sono nettamente più frequenti di quelle di Venere.

Il nostro osservatorio l’11 Novembre sarà aperto per l’occasione, per cui si potrà osservare il fenomeno in sicurezza.