Logo_Sito_piccolo

Tra i fenomeni celesti di quest’anno grande interesse suscita la prossima eclisse totale di luna che si verificherà il 21 gennaio. Ricordiamo che si ha un eclisse totale quando la luna viene oscurata completamente dal cono d’ombra della terra. In questa situazione il nostro satellite sarà ad una distanza di 354000 km (1,18 secondi luce) e dimensione apparente di 34 arc.minuti.

Le eclissi sono tra i fenomeni più facili da osservare in quanto non necessitano di particolari strumenti e/o di siti bui.

Benchè l’inizio dell’evento avverrà alle ore 3:38 circa, con la luna situata a ovest a circa 42 gradi di altezza sull’orizzonte, la fase di totalità si avrà alle ore 5:45 con il nostro satellite posto a 20 gradi sopra l’orizzonte; da ciò ne consegue che non potremo osservare la fase di uscita dall’ombra e tanto meno dalla penombra che avverrà con la luna sotto l’orizzonte e con il sole già sorto.

Quindi conviene, per osservare agevolmente la fase di totalità, recarsi in un posto dove l’orizzonte ovest sia abbastanza libero.

Questa sarà la prima eclisse dell’anno; un’altra si verificherà il 16 luglio ma sarà un eclisse parziale in quanto la luna sarà oscurata solo per il 65%.

Detto ciò, essendo l’unica eclisse totale del 2019, converrà seguirla anche se l’orario e le temperature invernali non saranno del tutto confortevoli.

Buona osservazione a tutti.