Il cielo di Novembre si caratterizza ancora per la presenza del pianeta rosso, vedendo passare la sua magnitudine visuale da -0.6 di inizio mese a 0.0 di fine mese; il suo diametro apparente varierà passando da 11.79 a 9.22 secondi d’arco.

Marte sorge alle ore 13:43, culmina alle 18:49 e tramonta alle 23:54. Durante tutto il mese passerà da una altezza di 28°44′ ad una altezza di 36°02 sull’orizzonte.

Venere sarà visibile all’alba, mostrando una piccola falce, sorgendo alle 4:58 e culminando alle 10:18 con un diametro apparente di circa 52.25 secondi d’arco ed una magnitudine di -4.5.

Nettuno, visibile per gran parte della notte, essendo la sua culminazione alle 19:40 e tramontando alle 01:10 a metà mese, sarà possibile osservarlo a sud est all’interno della costellazione dell’Acquario ove si mostrerà con una magnitudine apparente di 7.8 .

Urano di magnitudine 5.7 sarà visibile per tutta l’intera nottata in quanto a metà del mese sorge alle 15:46, culmina alle 22:29 e tramonta alle 5:11.

Inoltre sarà possibile osservarlo a sud ed attraverserà tutta la costellazione dei Pesci.

Per quanto riguarda le comete sarà ancora possibile fotografare la 0021P 21P/Giacobini Zinner anche se continuerà ad allontanarsi dal sole passando da una distanza di 1.24 UA con magnitudine 9.5 di inizio mese a 1.49 UA di fine novembre e magnitudine di 11.2.

Di tutt’altro interesse sarà per i prossimi mesi la cometa 0046p Wirtanen, in quanto, benchè ancora bassa sull’orizzonte in Novembre, dovremmo veder variare la sua magnitudine apparente da 7.2 di inizio mese ad un ben 4.8 di fine mese, secondo alcune simulazioni, dove si troverà ad un’altezza di 28° sull’orizzonte.

Meteo permettendo sarà possibile osservarla e fotografarla verso la fine del mese volgendo il nostro sguardo a sud, nella costellazione della bilancia, al confine sud ovest con la costellazione dell’Eridano.

PS: dove non espressamente specificato le effemeridi sono calcolate alle ore 00:00 del giorno 15