Le cose non sono andate come supposto qualche giorno fa.
La depressione formatasi in seguito allo strappo anticiclonico di cui dicemmo, non è riuscita ad evolvere com supposto. Il blocco anticiclonico ad Est ha dato vita ad uno stallo che, grazie al mitissimo richiamo di correnti meridionali e all’orografia, potrà dar vita a situazioni d’importanti accumuli precipitativi. La cumulata delle prossime 24 ore mette in luce questa caratteristica (specialmente Liguria e Sud della Francia).
Fortunatamente tuttavia, pare che infine la depressione perda vigore in modo abbastanza rapido nei giorni a venire e dunque la fase più critica pare tutto sommato breve.
Configurazioni del genere sono un aspetto consono col progredire della fase autunnale e le depressioni più temibili sono a figura aperta (poiché costantemente alimentate da nuovi apporti di aria fredda) e non chiusa come quella in essere.
Il Satellite Meteosat di poche ore fa, mette ben in luce lo sbarramento anticiclonico, nonché i grossi corpi nuvolosi in cui si annidano le intense precipitazioni (che potrebbero essere frequentemente temporalesche)

z500_0pcp24h_24zz1